patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (7390)

La Nazione


Daniele Rebecchi di Massa, 54 anni, assieme a un collega stava lavorando a Carrara sul tetto di un capannone dell’area Gaspari Menotti Inutili i soccorsi, s’indaga sul rispetto delle norme.

Troppo caldo, «disumano lavorare in cava»

Il Tirreno

L'appello di Fillea Cgil, che chiede di limitare gli orari nei piazzali e nei cantieri. Quadrelli: «Stop dopo le 13, sennò si rischia»


carrara. Troppo caldo: disumano lavorare a queste temperature nei cantieri edili e stradali e soprattutto alle cave È Leonardo Quadrelli, segretario della FilleaCgil Massa Carrara a denunciare condizioni "insostenibili" per i lavoratori e a chiedere modifiche degli orari, fermando cave e cantieri nelle ore più torride.«Le condizioni climatiche "tropicali" dei nostri tempi oltre che fare danni di volta in volta al territorio, peggiorano le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori in particolare se esposti direttamente al sole», sostiene Quadrelli. Le stazioni meteo della provincia apuana negli ultimi giorni hanno evidenziato il superamento costante dei 30 gradi, sfiorando i 35 gradi (Candia Scurtarola 34,6°) con tassi di umidità elevati che fanno salire il disagio per l'indice di temperatura percepita.

Il Tirreno

gli eventi collaterali


carrara. Oltre all'arte e alle installazioni, il festival diffuso del marmo consegna alla città un calendario di eventi che richiama, in perfetta linearità con la mission di marketing turistico della rassegna, un pubblico sempre più variegato a dimostrazione della sua trasversalità.È dedicata alle donne del marmo l'appuntamento clou del Marble Cafè in agenda stasera alle 21.30 a Palazzo Binelli in collaborazione con l'associazione Le Donne del Marmo e IMM Carrara Fiere. Ospiti del salotto itinerante sono Claudia Chiappino, prima donna in Italia direttore responsabile di cava insieme a Bernarda Franchi, imprenditrice e presidente della Fondazione Marmo, Vittoria Cordiviola, scrittrice e storica e la prima scultrice carrarese, Patty Nicoli.Spazio, sul palco del Marble Cafè, ma questa volta in piazza Alberica, all'accademia Aruntica di Carrara con Cristina Andrei (dalle 20.30 alle 21) e con la musical con i "Clacsonbeauty" (dalle 21 alle 22.40) sempre in piazza Alberica.

Il Tirreno

 Tutte sold out le passeggiate culturali by Imm alla scoperta di monumenti, storia e territorio organizzate in questa prima parte di festival

Il Tirreno

Continua con tante iniziative e appuntamenti White Carrara Downtown


carrara. White Carrara Downtown entra nel vivo.La quinta edizione del festival diffuso del marmo, in corso nel centro storico di Carrara fino al 25 luglio, si conferma evento a tutto tondo in grado raccogliere intorno all'oro bianco le più diverse declinazioni dell'arte contemporanea collegando Carrara, i suoi artisti, artigiani e studenti, al mondo e al pubblico più diverso.La rassegna, organizzata da Internazionale Marmi e Macchine Carrarafiere SpA, che ha come partner istituzionale il Comune di Carrara e ha il patrocinio di Regione Toscana e Camera di Commercio di Massa Carrara, è stata inserita all'interno del progetto Carrara Città Creativa Unesco (per informazioni, programma e aggiornamenti visitare whitecarraradowntown.it).

Il Tirreno

la svoltaAlla fine, dopo oltre due decenni di attesa - il primo bozzetto risale a 27 anni fa - "L'acqua di Afrodite" pensata e realizzata dallo scultore Girolamo Ciulla, approda in piazza Statuto. Approdo che negli ultimi mesi, causa il contestato taglio degli alberi, era di fatto slittato ulteriormente anche se nel mirino dei cittadini non c'era, ovviamente, l'opera d'arte del grande artista siciliano, ma la scelta dell'amministrazione comunale di abbattere, almeno inizialmente come da progetto, i 24 tigli presenti in piazza. «Con il posizionamento, cominciato ieri mattina, dell'imponente scultura-fontana in travertino realizzata nei laboratori della Piccola Atene, destinata a diventare un nuovo centro di aggregazione e socialità del centro storico, la nuova funzione di questo spazio prende forma. La scultura - fanno sapere dal Comune - è stata posizionata al piedi delle mura storiche nell'angolo tra piazza Statuto e via del Teatro. A seguire le delicate fasi di installazione dell'opera è stato il sindaco Alberto Giovannetti, che nel maggio 2019 aveva annunciato la volontà di mettere al centro del progetto di riqualificazione la fontana scultura di Ciulla».

La Nazione

Cgil e Confartigianato lanciano l’allarme e chiedeono di rivedere gli orari, adeguandoli alle condizioni del tempo e dei luoghi

La Nazione


agri marmiferi

Fuoco incrociato sul Regolamento degli agri marmiferi approvato pochi mesi fa dal Comune di Massa e adesso pure la Regione Toscana deve costituirsi in giudizio. Gli imprenditori del lapideo la chiamano in causa all’interno del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. Ricorso che non vuole solo annullare il Regolamento ma solleva dubbi di legittimità costituzionale della legge regionale da cui discende. Le cause rispetto alle quali gli uffici di Firenze hanno già stabilito di costituirsi in giudizio erano state presentate dal consorzio Cam e da Calacatta Bondielli. Ma era stata già la stessa Regione a impugnare il Regolamento degli agri marmiferi perché, secondo gli uffici di Firenze, non rispettava le disposizioni della legge regionale 35 del 2015 soprattutto per le percentuali minime di lavorazione in loco.

La Nazione

PIETRASANTA di Daniele Masseglia Vent’anni di attesa possono bastare: la scultura-fontana “L’acqua di Afrodite“ dell’artista Girolamo Ciulla ieri mattina è arrivata in piazza Statuto, lato monti, e per la fine del mese entrerà in funzione con i suoi giochi d’acqua. Il montaggio dell’opera monumentale in travertino, di circa 50 metri quadri, ha preso il via poco prima delle nove con la testa di Afrodite che ha subito attirato l’attenzione dei passanti. La fontana sarà dotata di una vasca raso suolo, calpestabile, su cui si formerà un sottile velo d’acqua. Ciulla, sbarcato a Pietrasanta nel 1986 a 33 anni, l’aveva concepita nel ’94 mentre il progetto per piazza Statuto risale al 2001-2002 con l’obiettivo di valorizzare la nicchia incastonata tra piazza Statuto e via del Teatro. Poi tutta una serie di slittamenti e silenzi fino al momento tanto atteso dall’artista siciliano. La sua presenza fa parte del progetto di riqualificazione e rigenerazione urbana del lato sud-est della piazza Statuto.

La Nazione

Continuano gli appuntamenti del festival diffuso. Stasera a palazzo Binelli un incontro dedicato alle imprenditrici della pietra

Pagina 8 di 739

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree