patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione

Quasi pronto il suggestivo progetto dell’artista coreano Choi Yoon Sook L’opera verrà collocata sulla rotonda di via Torraccia e si accenderà di luci

PIETRASANT ADue anni di lavoro per un’opera destinata ad impressionare per grandezza, linee e bellezza la nuova rotonda di via Torraccia. E’ finalmente pronta la monumentale scultura «Ego» dell’artista coreana Choi Yoon Sook che l’ha progettata e realizzata in collaborazione con lo Studi Stagetti ed L.G Bazzicchi. Una volta installata, sarà l’opera più imponente del Parco Internazionale della Scultura Contemporanea con i suoi 6 metri di altezza, i suoi 106 “pezzi” di marmo bianco di Carrara assemblati come un puzzle su uno scheletro di ferro e le sue 12 tonnellate di stazza.

Il Tirreno 

carrara. La Onymar Quarries degli imprenditori Nicolò Venturini e Gianluca Poli si allarga con l'acquisizione di una grossa concessione della Feato Marmi di Vagli, prima di questa operazione di Versilia Marmi Turba e Cooperativa Apuana Vagli.I due carraresi già concessionari della Colubraia Formignacola, famosa per il suo Calacatta Vandelli, con questa operazione da circa due milioni di euro, acquistano una nuova fetta di produzione in lucchesia, anche se il novanta per cento dell'attività si sviluppa su Massa Carrara.La sede della Onymar (nata nel 2007) è a Carrara, mentre lo showroom e gli uffici si trovano in via San Colombo a Massa. Per Venturini e Poli si tratta di «un'operazione importante - dicono - non solo dal punto di vista occupazionale, ma anche di indotto per il territorio a cui questa acquisizione garantisce continuità e la ricchezza».Sono quattro le persone già assunte per lavorare nella nuova cava, e altre due lo saranno nei prossimi mesi, per un totale di quindici persone.

«Piano del Parco, sfida affascinante»

Il Tirreno

monni e baccelli


massa. «Un impegno a dare un po' più di tempo al confronto fra la Regione, il Parco e la Comunità di Parco con la finalità di far arrivare in Consiglio regionale, che è il luogo in cui il Piano si adotta, una proposta largamente condivisa». Lo hanno detto gli assessori Monia Monni (ambiente) e Stefano Baccelli (infrastrutture e governo del territorio) che venerdì a Seravezza nelle sede del Parco hanno incontrato i sindaci della Comunità di Parco, il consiglio direttivo dell'ente, gli uffici tecnici e il gruppo di professionisti che ha redatto il Piano integrato. Un confronto arrivato dopo giorni di aspri botta e risposta sulle previsioni del piano insoddisfacenti per il Comune di massa.

Il Tirreno

Alessandra Vivoli CArrara. Il marmo. La politica grillina sul lapideo. Il lavoro fatto e quello che resta ancora da fare.Per il sindaco Francesco De Pasquale non è ancora tempo di bilanci. Ma di togliersi qualche sassolino dalle scarpe sì. Soprattutto alla luce dei nuovi ricorsi che, è bene precisarlo, riguardano per il momento solo un numero limitato di imprenditori delle cave, il giudizio del primo cittadino di Carrara è netto: «in questo modo hanno dimostrato che l'interesse di alcuni industriali del marmo nei confronti della città è pari a zero».Ma cominciamo dal principio e cioè da quella nuova ondata di carte bollate che (come anticipato proprio dal Tirreno) si oppone all'articolo 21 della normativa regionale sul lapideo. In sostanza quello che lega la durata delle concessioni di cava a progetti di interesse pubblico, oltre che alla filiera in loco.Sui progetti e gli investimenti sul territorio coniugati direttamente con la premialità al monte si sono opposti, facendo ricorso agli avvocati, alcune aziende, meno di una decina. E, secondo quanto trapela dal fronte imprese, non viene contestato l'input ad investire in città ma le modalità che sono state introdotte nella nuova normativa.

Il Tirreno


carrara. Il Movimento 5 stelle ha chiesto la calendarizzazione della proposta di legge sui Beni Estimati che riconosce la natura pubblica delle cave inserite nell'editto della duchessa Maria Teresa Cybo Malaspina: si tratta di una mossa che avvia a tutti gli effetti il percorso parlamentare del provvedimento, l'unico in grado di mettere fine a una disputa vecchia di quasi 300 anni, sfociata in decine di contenziosi. L'intervento del legislatore si è reso necessario dopo che nel 2016 la Corte Costituzionale ha accolto il ricorso del Governo contro il comma 2 dell'articolo 32 della legge 35/2015 della Regione Toscana sulle cave, con cui si riconosceva la natura "pubblica" dei Beni estimati.

La Nazione

Marmo tatuato. Grande successo a Torino per la mostra dello scultore Fabio Viale (nella foto) dal titolo ‘In between’ che sarà visitabile ai musei reali della città sabauda fino al 9 gennaio. Viale è tra gli artisti più apprezzati dalla critica, plasma e tatua il marmo di Carrara in opere provocatorie e straordinariamente attuali.

Pagina 4 di 1370

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree