patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

ITalia Nostra sul marmo

Il Tirreno

Carrara. «Apprendiamo con stupore che le opere a bilancio dell'amministrazione, previste nel piano triennale dei lavori pubblici, sono semplici sogni o promesse e nulla più. Affermazione piuttosto grave o resa incondizionata». Così la sezione locale di Italia Nostra torna sull'argomento che ha "chiuso" il 2021 e "inaugurato" il 2022 sul fronte lapideo. Il tema è noto e riguarda il botta-risposta tra amministrazione e Italia Nostra, appunto, sul testo che disciplina i progetti che a loro volta andranno a incidere sull'articolo 21 del regolamento degli agri marmiferi: quello che, sintetizzando, disciplina la durata del periodo transitorio dei concessionari di cava e che sarà ricalibrato proprio in base ai progetti che presenteranno per la città gli imprenditori.

Il Tirreno

Il vicesindaco Matteo Martinelli rivendica l'operato sul testo degli agri marmiferi

Carrara. «Il nuovo regolamento degli agri marmiferi approvato nel giugno del 2020 ha segnato una vera e propria rivoluzione nel settore del lapideo».Si apre così la nota del vicesindaco del Comune di Carrara, Matteo Martinelli, che interviene in merito ai contenuti del Regolamento degli agri marmiferi introdotto dall'amministrazione pentastellata. «Tante le novità, alcune stanno già producendo effetti positivi come le norme relative agli incassi e alla gestione degli insoluti, altre, le principali, hanno respiro di medio-lungo periodo. Tra queste una delle principali è legata alla temporaneità delle concessioni, introdotta per la prima volta nella storia del Comune. Nel precedente regolamento - ricorda Martinelli - le concessioni avevano durata di 29 anni con rinnovo automatico.

La Nazione

Tutto pronto per la cerimonia di inaugurazione L’opera è realizzata dagli studenti del Liceo Palma
MASSASarà inaugurata lunedì 24 gennaio la statua in ricordo di Alì Piccinin realizzata dagli studenti del Liceo artistico e musicale Felice Palma di Massa. Il programma prevede alle ore 10.30 l’arrivo e l’accoglienza dell’ambasciatore di Algeria in Italia, Abdelkrim Touharia, in piazza Palma. Alle 11 si terrà una conferenza stampa nell’aula magna del Liceo artistico e alle 11.30 l’inaugurazione del monumento presso il laboratorio d’arte Mosti Art Sculptures, di Alessandro Mosti, di via Tinelli a Massa. La storia di Alì Piccinin è stata riportata alla luce qualche anno fa da Riccardo Nicolai con il suo libro «Alì Piccinin. Un mortegiano pascià di Algeri». Intorno alla metà del 1500, al tempo di Alberico Cybo Malaspina, Alì Piccinin di Mirteto fu rapito dai pirati e portato ad Algeri.

La Nazione

FIVIZZANO «Un primo risultato che ci conforta ed evidenzia il buon lavoro dei tecnici per la realizzazione di un piano estrattivo moderno». E’ soddisfatta Giovanna Gia, assessora all’Urbanistica del Comune di Fivizzano, per la decisione dei giudici del Tar. Decisione che ha respinto il ricorso con cui la Regione Toscana chiedeva la sospensione cautelare del Piano attuativo dei bacini estrattivi (Pabe) approvato a lulglio dall’amministrazione. Bocciatura motivata perché la sospensione cautelare dell’intero Pabe «appare misura sproporzionata rispetto alle esigenze rappresentate dalla Regione Toscana, poiché determinerebbe pregiudizio anche alle attività estrattive che neppure astrattamente sono interessate dalle problematiche da essa sollevate, in quanto si svolgono a quote di altezza inferiori ai 1200 metri». Dunque il Comune, che nella vicenda del Tar era rappresentato dall’avvocato Carlo Lenzetti di Massa, incassa un punto a proprio favore.

Il Tirreno

Il Comune punta a portare la scadenza alla fine di marzo e non più al 28 febbraio
L'opposizione: «Ma non basta, serve più tempo: c'è il rischio di nuovi ricorsi»

Il Tirreno

Il Comune vince il primo round nel ricorso intentato da Firenze
Il sindaco Giannetti: «Le aziende possono continuare a lavorare»

Pagina 7 di 1441

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree