patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

PD:"Tutele ambientali non rinviabili"

La Nazione


Sulla lite tra Parco e Comune di Massa sul piano integrato interviene in questi giorni anche il Pd che parla di uscite «superficiali e astiose» del sindaco Persiani «rispetto alle comunicazioni del presidente del Parco, che ha ricordato all'amministrazione comunale che le cave al passo della Focolaccia devono chiudere in coerenza con il dettato del piano paesaggistico regionale del 2015».

La Nazione


Successo alla fiera di Verona del nuovo macchinario realizzato dall’azienda massese Sfera per tagliare i blocchi. Alla Sagevam il primo esemplare
MASSA Grande successo di Sphaerica, il nuovo macchinario dal marchio apuano presentato per la prima volta alla fiera di Verona . Si tratta di una nuova tecnologia per il taglio di blocchi in pietra ottenendo un maggior risultato, equivalente a ben dieci lastre in più da ogni blocco. L’azienda che l’ha realizzata si chiama Sfera Srl che nasce dalla rinomata Newtec Tongiani Srl. Quattro anni di sviluppo, 4 brevetti mondiali ed oltre 10.000 ore di test per la tecnologia che apre un nuovo capitolo nel mondo della segagione di blocchi scendendo al di sotto dei 2 mm di larghezza del taglio.

Il settore del lapideo entra in Confimpresa

La Nazione

Nicoli: «Vogliamo portare avanti le istanze delle aziende locali che lavorano i blocchi e producono il lavoro finito»
MASSA CARRARATrasporto e lapideo: nasce un nuovo settore all’interno di Confimpresa Massa Carrara. Nel rinnovo dei vertici dei rappresentanti delle varie categorie dell’associazione, operazione in atto, nasce anche l’esigenza di dare voce e forma ad altri settori che in questo particolare momento stanno pagando cara la crisi pandemica. Stiamo parlando di un distretto che fa parte dell’economia locale, legato alla trasformazione del prezioso prodotto marmo. Sono poche le aziende che lavorano per trasformare i blocchi in prodotti finali (la cosiddetta filiera corta che manca) ma qualcosa si sta muovendo.Alessandro Nicoli è un giovane imprenditore, socio della Renella Marmi e delegato Uil trasporti.

Circa 100 i lavoratori delle 19 cave attive

La Nazione

I numeri

Sono 19 le cave attive nel comune di Massa. Con il Piano attuativo dei bacini estrattivi (Pabe) la giunta vorrebbe riaprire altre sette cave, con una previsione di escavazione di 3 milioni e 355mila metri cubi di marmo. Le 19 cave attive hanno un centinaio di addetti. Cifra che sale sensibilmente se si considera la filiera corta. E’ lì che si concentra la vera occupazione.

La Nazione

MASSA «L’amministrazione comunale non intende cadere nella trappole della polemica che troppo spesso finisce per distrarre l’attenzione da temi importanti come quelli degli agri marmiferi e la disciplina della loro escavazione». Il sindaco Francesco Persiani risponde così alle ultime dichiarazioni del presidente del Parco regionale delle Alpi Apuane, Alberto Putamorsi, «che più che critiche appaiono degli “sfottò” – afferma Persiani –.

La Nazione

di Daniele Rosi CARRARA Il museo Novecento di Firenze presenta la mostra «Arturo Martini e Carrara». L’esposizione, allestita nelle sale al piano terra del museo, sarà aperta fino al 14 novembre. La mostra nasce come sezione all’interno di “Arturo Martini e Firenze”, dedicata al rapporto speciale che Martini, come altri scultori, intrattenne con le Apuane durante il suo soggiorno in Toscana. Lo scultore trevigiano approda a Carrara nel 1937 a seguito dei lavori sul grande bassorilievo “La giustizia corporativa”, preparato per il palazzo di giustizia di Milano. Martini è poi tornato più volte in città collaborando con il laboratorio Nicoli tra il 1937 e il 1947, producendo altre opere di qualità. Anni che coincidono con la messa in discussione delle precedenti ricerche e l’apertura a nuove sperimentazioni e possibilità fornite dalla scultura. Nel 1940 matura in Martini un’insoddisfazione profonda nei confronti della statuaria monumentale, che lo induce ad abbandonare temporaneamente la scultura per dedicarsi alla pittura, come testimonia il dipinto “Le cave del marmo”.

Pagina 7 di 1370

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree