patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione


Il presidente del Parco Alpi Apuane al sindaco: «Quella cava non può riaprire, ma sono disposto a un incontro»

Roma chiama Carrara risponde E arriva in tv

La Nazione


Margherita Ruggiero alla trasmissione “Soliti ignoti” in rappresentanza del lavoro nel settore del marmo

"Forse alla Focolaccia Persinai troverà l'oro"

Il Tirreno

La notizia potrebbe essere di quelle gustose: forse a cava Focolaccia non c'è solo marmo, ma anche... oro. La boutade è del presidente del Parco regionale delle Alpi Apuane Alberto Putamorsi, che solo così si spiegherebbe l'atteggiamento del sindaco Francesco Persiani che ha rotto la trattativa con il Parco per il "no" all'escavazione a cava Focolaccia. «Diciotto Comuni ci hanno dato fiducia - spiega Putamorsi - Per loro è un sostanziale, seppur non definitivo, via libera al piano integrato del Parco delle Alpi Apuane. Massa è stata l'unico motivo di scontro». L'iter del Piano integrato del Parco è stato, secondo Putamorsi, trasparente e partecipato: le carte sono state oggetto di confronto con la conferenza dei sindaci; la bozza presentata sette giorni fa è stata emendata e in larga parte concordata dai Comuni. L'unico che ha lasciato il tavolo «improvvisamente e inaspettatamente» è stato il Comune di Massa. «Vorrei precisare che con Persiani ho avuto solo una conversazione a maggio - dice Putamorsi - poi l'iter è stato seguito dall'assessore Paolo Balloni che a tratti mi è sembrato un po' confuso sulle leggi, il Pit, e le competenze di Parco, Regione e Comuni».

Filiera locale, si cambia

Il Tirreno

Anche Massa adotta le indicazioni della Regione

massa. La giunta comunale integra il regolamento degli Agri marmiferi con alcune norme regionali, che aggiungono alcuni requisiti al rinnovo delle concessioni. Sul finire di settembre (prima della querelle con il Parco, ndr) la giunta ha parzialmente integrato l'articolo 6 comma 9, quello riguardante il rinnovo delle concessioni: a seconda della percentuale di marmo da taglio estratto e lavorato nella filiera corta, la concessione viene estesa da un minimo di 13 (tra il 25 e 30%) fino a 25 anni (oltre il 50%). Tuttavia mancava un passaggio, o meglio, il rimando alla legge regionale, sovraordinata.

Il Tirreno


carrara. Anche Carrara ha celebrato la settantunesima Giornata Anmil in onore delle vittime degli incidenti sul lavoro. Alla deposizione della corona al Monumento dedicato alle vittime degli incidenti sul lavoro in piazza XXVII alla presenza delle autorità, del consiglio territoriale Anmil, di un nutrito numero di soci e di don Cappè, parroco della chiesa di San Francesco, è seguito il dibattito con il presidente Anmil territoriale Paolo Bruschi, il sindaco Francesco De Pasquale, il vice prefetto Luigi Gavotti, la dottoressa Annalisa Piazzi responsabile dell'Inail Massa Carrara, Marco Pinelli vice responsabile del Pisll dell'Usl Nord Ovest Toscana e l'onorevole Martina Nardi presidente della commissione attività produttive della Camera. «La ripartenza delle attività lavorative, dopo un periodo di crisi, ci fa paura rappresentando un terreno insidioso per i lavoratori in quanto che, per recuperare il terreno perduto del profitto, si mette in secondo piano la sicurezza - ha detto Paolo Bruschi - e lo dimostra la nuova impennata di incidenti a cui stiamo assistendo. Nei primi 8 mesi dell'anno abbiamo assistito a 772 infortuni mortali denunciati e 349. 449 infortuni totali denunciati. Poi abbiamo un altro tipo di morte, quella di chi muore nel silenzio, per malattia contratta lavorando e i cui numeri sono ben 5 volte superiori alle morti per incidenti sul lavoro. Si muore come dieci anni fa.

Carmi e Museo del marmo: le memoria della città

Il Tirreno

Entra in vigore il nuovo orario di apertura per il Carmi e per il Museo del Marmo a Carrara: fino al prossimo 31 maggio i due musei cittadini saranno aperti al pubblico da mercoledì a domenica, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17. Il Carmi Museo Carrara e Michelangelo è dedicato alla figura di Michelangelo e vuole illustrare il rapporto dell'insigne maestro con Carrara e con il suo marmo.

Pagina 9 di 1370

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree